Si è chiusa da qualche istante anche l’udienza odierna del processo sul calcioscommesse, come vi abbiamo raccontato nelle scorse ore, si è discusso a lungo delle posizioni di Pepe e Bonucci.

I due giocatori bianconeri, rispettivamente all’Udinese e al Bari ai tempi degli eventuali reati (sportivi!) di cui sono accusati dal procuratore Palazzi, hanno lasciato l’ex Ostello della Gioventù decisamente più sereni rispetto a stamattina quand’erano arrivati prima dell’inizio dell’udineza stessa.

In chiusura, intervistato dai giornalisti fuori dall’aula, l’avvocato Chiappero si è così espresso: “Il patteggiamento diventa fisiologico quando si parla di un rischio di squalifica di tre anni e mezzo, ma sono considerazioni, si può trattare se si parla di tre mesi di squalifica, non oltre. Sarebbe ora di rivedere questo istituto giuridico, l’omessa denuncia era un mezzo utile quando non c’erano le inchieste penali. Ma ora con tutto il materiale a disposizione diventa forse anche pericoloso”.

Non resta che attendere la prossima settimana adesso, la sentenza potrebbe arrivare intorno a mercoledì 8 agosto.