Conosciamoli meglio: Alberto Masi

Tra i tanti giocatori arrivati alla Juve in questa sessione di mercato, è passato piuttosto sottotraccia l’approdo in bianconero del giovane Alberto Masi. Noi di Canale Juve vi aiuteremo a conoscere meglio il ragazzo attraverso la sua scheda.

Biografia: Alberto Masi (Genova, 2 settembre 1992) inizia a giocare in una delle maggiori squadre della sua città, la Sampdoria, e il suo nome comincia a circolare tra gli addetti ai lavori dopo l’ottima stagione 2008/09 disputata a buoni livelli da capitano degli Allievi Nazionali. I blucerchiati decidono di mandarlo in prestito per farlo maturare tra i professionisti; si fa avanti la Lavagnese, del Campionato Dilettanti, nella quale Alberto disputa 20 gare al centro della difesa mostrando gran personalità nonostante l’età verdissima. La Samp lo riporta a Genova per disputare il campionato Primavera, e viste le ottime prestazioni il ragazzo viene acquistato in comproprietà dalla Pro Vercelli a fine stagione. Subito titolare coi vercellesi, Masi si prepara a disputare in Lega Pro quella che doveva essere un’annata da salvezza tranquilla; invece a fine stagione arriveranno i playoff e la promozione in B nella finale col Carpi (contro lo juventino Filippo Boniperti). Con sole 20 reti subite, il punto di forza della Pro Vercelli è proprio la difesa, della quale il giovane Alberto è l’indiscusso fiore all’occhiello.

Caratteristiche tecniche: dall’alto del suo metro e 88, Masi unisce a una buona fisicità e presenza in area anche un buon senso dalla posizione, essendo abituato a giocare coi professionisti sin da molto piccolo. Ha un discreto destro che lo rende indicato a far ripartire l’azione, cosa che lo renderebbe indicato come prima riserva per la Juve di Conte vista la tendenza a non buttare mai via la palla. Ottimo anche nel gioco aereo, manca ovviamente ancora di esperienza nelle serie maggiori.

Giudizio: lasciando perdere gli stucchevoli paragoni con Nesta, la Juventus si è aggiuducata senza dubbio uno dei giovani difensori più promettenti d’Italia. Probabilmente Masi verrà girato in prestito in qualche squadra in Serie B, categoria nella quale non ha ancora mai giocato, per farsi le ossa, ma già partecipare al ritiro di Chatillon insieme agli altri campioni bianconeri rappresenta per lui una grandissima opportunità per crescere.

Scritto da il 10 lug 2012 . Registrato sotto Conosciamoli meglio, Generali, Il punto, News .

TI POTREBBERO INTERESSARE

 

Sondaggio

Champions: quale sarà il destino bianconero alla fine del girone?

View Results

Loading ... Loading ...

CJ sul tuo smartphone

LA VIGNETTA

Social Network