De Laurentiis: Supercoppa in Italia o niente

“La finale della Supercoppa italiana deve giocarsi in Italia, altrimenti il Napoli non ci va”. E’ questo il pensiero di Aurelio De Laurentiis in merito alla gara che si terrà a Pechino il prossimo 11 agosto e che metterà in palio la Supercoppa Italiana. Che poi prosegue: “Mi dite che senso ha andare fino in Estremo Oriente nel pieno della preparazione? E cosa rappresenta questa Supercoppa?” Non del tutto soddisfatto, e credendo di aver sottoscritto un contratto con qualche compagnia telefonica, anzichè il diritto/dovere di far disputare alla sua squadra una gara ufficiale, aggiunge: “Sottoporremo i giocatori a uno stress pazzesco. Mi dite a quanto ammonta la penale se salta la partita?”. Il presidente del Napoli avrebbe anche proposto ad Andrea Agnelli di giocare la gara in un doppio incontro, casa e trasferta, il 4 ed il 12 agosto. Da Corso Galfer la risposta sarebbe stata un gentile secco no. Va ricordato che la Juventus, per poter giocare la gara in Cina, ha rinunciato ad una remunerativa tournèe negli Stati Uniti. Ed anche dalla Lega Calcio non arrivano buone nuove per il Presidente del Napoli, visto che la risposta sarebbe stata picche, motivata dal fatto che da Pechino è stata già inviata la prima parte del pagamento per l’organizzazione dell’evento.

Per completezza d’informazione va ricordata la posizione, in merito alla vicenda, tenuta da De Laurentiis verso fine maggio: ”Se si va in Cina, la gioco. Altrimenti no e organizzo un’altra partita“.

Si attende l’ennesima replica del Patron del Napoli, che, ne siamo certi, non tarderà ad arrivare.

COMMENTA L’ARTICOLO SUL NOSTRO FORUM

Scritto da il 29 lug 2012 . Registrato sotto Generali, News .

TI POTREBBERO INTERESSARE

 

Sondaggio

Champions: quale sarà il destino bianconero alla fine del girone?

View Results

Loading ... Loading ...

CJ sul tuo smartphone

LA VIGNETTA

Social Network