Canale non Ufficiale

Del Piero: “6 punti contro Inter e Napoli, ma ora pensiamo al Palermo”

 

Era partito come un panchinaro di lusso, il tipico giocatore ormai avanti con l’età che resta in panchina in silenzio, fondamentale come uomo spogliatoio. A gennaio le cose sembrava dovessero andare ancora peggio con l’arrivo di Borriello e per via del modulo 4-3-3 tanto ben utilizzato da Conte. Ma i cali fisici dei bianconeri, il non proprio entusiasmante inserimento dell’ex Roma e soprattutto le partite di coppa Italia, hanno permesso ad Alex Del Piero di ricavarsi più spazio anche in campionato. Si parla sempre di 15 minuti invece che di 5, ma la sua tenuta fisica, la sua concentrazione, l’abilità di entrare in partita a cinque minuti dalla fine hanno costretto Conte ad avere dubbi anche su di lui, arrivando ad utilizzarlo al posto di Matri contro il Napoli, al posto di Quagliarella contro l’Inter.

Insomma, il trentasettenne più amato dagli juventini risponde sul campo ai dati anagrafici, così come fanno solo i campioni lasciando che siano i fatti a parlare. E neppure il prematuro annuncio della sua dipartita a fine stagione sembra abbia potuto influire su di lui. Rete capolavoro contro la Roma in coppa Italia, rete fondamentale contro il Milan sempre in coppa, a segno contro l’Inter in campionato e assist e giocate alla Messi in una decina di minuti di partita contro il Napoli, qualche giorno fa. Tutte squadre quotate, nessuna partita facile eppure lui continua ad aggiornare i suoi numeri stratosferici. E non si ferma qua perchè, come solo un grande capitano sa fare, da’ la carica a squadra a tifosi parlando il suo sito internet:

Sei punti contro Inter e Napoli grazie a due serate da ricordare, davanti ai nostri tifosi che ci stanno vicino in un modo straordinario e che devo ringraziare, anche personalmente. 

Le due vittorie ottenute in partite così difficili, che il calendario ci ha riservato una in fila all’altra, devono darci una super carica per continuare nel nostro cammino. Oggi è in programma a Vinovo il primo allenamento di una settimana corta, perché tutta la serie A anticiperà al sabato perché domenica è Pasqua.

Io, come tutta la squadra, sto gia’ pensando alla prossima, dunque… Adesso concentriamoci sul Palermo!” 

E intanto sui giornali si legge di dubbi amletici su chi scegliere tra Higuain, Suarez, Dzeko, gente agli antipodi per stile di gioco, personalità, classe e umiltà rispetto a Del Piero, con la convinzione che il calcio sia uno dei pochissimi settori dove il giovane fa parlare di sé anche se inferiore al vecchio usato garantito. Per una volta si potrebbe uscire dallo stereotipo, lasciare ad altri il merchandising da fantacalcio e prolungare di un altro anno la carriera bianconera del capitano più amato che la storia italiana abbia mai avuto.

COMMENTA L’ARTICOLO SUL NOSTRO FORUM 

Scritto da il 3 apr 2012 . Registrato sotto Generali, News .

TI POTREBBERO INTERESSARE

 

Sondaggio

WALLPAPER CJ - Chi è stato il miglior bianconero di febbraio?

View Results

Loading ... Loading ...

CJ sul tuo smartphone

LA VIGNETTA

Social Network