Canale non Ufficiale

Grazie Alex, eterno condottiero!

Alex Del Piero è l’emblema del calciatore ideale, campione in campo e fuori, mai sopra le righe, sempre discreto e riservato.
Alex Del Piero è quello che dopo la morte del padre, non ha voluto rivelare la sua rabbia se non dopo un gol eccezionale contro il Bari in campionato, e poi basta, di nuovo riserbo.
Alex Del Piero è quello che dopo anni di critiche dagli italiani, è andato in Germania, ha giocato poco e ha segnato forse il gol più importante, con un tocco magistrale e, nell’euforia dell’esultanza, non ha dimenticato sua moglie, deviando la sua corsa verso di lei.
Alex Del Piero è quello che prende applausi anche dagli avversari, uno dei pochi ad essere stato omaggiato dai madrileni del Bernabeu con una lunghissima standing ovation.
Alex Del Piero è quello che ha subito critiche di ogni genere e natura, ciononostante ha sempre proseguito a testa alta per la sua strada, facendo contare i fatti e non le chiacchiere.
Alex Del Piero è quello che, a poche ore dalla nascita del suo primogenito, era in campo con la sua Juventus. Un gol e poi da Sonia a festeggiare la nascita di Tobias.
Alex Del Piero è quello che a 37 anni suonati, entra in campo e sblocca una partita che sembrava stregata, con un colpo da maestro.
Alex Del Piero è quello che resta del calcio di un tempo, un signore, mai una polemica, testa bassa e pedalare!
Grazie Alex, eterno condottiero!
Scritto da il 14 apr 2012 . Registrato sotto Amarcord, Generali, Il mito bianconero, News .

TI POTREBBERO INTERESSARE

 

Sondaggio

Come completare il mercato in entrata?

View Results

Loading ... Loading ...

CJ sul tuo smartphone

LA VIGNETTA

Social Network