Canale non Ufficiale

Juve sconfitta per 2 a 0: addio allo scudetto primavera

Si infrangono ai quarti di finale i sogni tricolore della primavera della Juventus. I ragazzi di Baroni, pur autori di un buon match, sono stati eliminati poco fa dal Milan. Sconfitta per 2 a 0, tutto sommato meritato, anche se con un buon corredo di recriminazioni da recitare. Decisive due distrazioni del solitamente positivo Gouano e un errore da censura di Branescu.

Nel primo tempo la Juventus aveva disputato una buona partita, su ritmi elevati, e tenendo fondamentalmente in mano il pallino del gioco. Tuttavia, a causa di un grossolano errore del giovane difensore Gouano, i rossoneri sono andati in vantaggio grazie al figlio d’arte Ganz.

Nella ripresa le cose sono andate peggio, e dopo un rigore reclamato a gran voce da Beltrame, peraltro ammonito per simulazione, sono stati i nostri avversari ad usufruire di un penalty, per fallo del recidivo Gouano su Comi. Dal dischetto è andato lo stesso Comi, figlio anch’egli di un ex calciatore di serie A, Branescu è stato bravo a respingere, e qui è accaduto l’assurdo:  il portiere rumeno perde qualche secondo di troppo per esultare e Valoti, altro figlio d’arte, ha eseguito il più classico dei tap in portando la sua squadra al raddoppio. Per la disperazione di Baroni.

Dopo, a sbarrare la strada verso un possibile goal che avrebbe riaperto la partita, si son messi il bravo portiere rossonero Piscitelli, autore di una parata importante su conclusione a botta sicura di Padovan, e l’arbitro Sacchi, della sezione di Macerata, che ha annullato una rete allo stesso Padovan per fuorigioco dubbio.

Il risultato è dunque rimasto invariato, e la Juventus Primavera ha finito al Barbetti di Gubbio la rincorsa a quello che sarebbe stato il quarto tricolore della storia. Titolo che, tra l’altro, manca dal 2005/2006. Un plauso comunque ai ragazzi, autori di una stagione importante, che ha portato, è bene ricordarlo, la vittoria del torneo di Viareggio.

Tabellino:

Marcatori: 23′ Ganz (M), 65′ Valoti (M)

Milan: Piscitelli, Baldan, Ely, Ferreira (56′ Speranza), Desole, Innocenti, Bertoni, Hottor, Valoti (77′ Cristante), Comi, Ganz (70′ Lora). A disposizione: Narduzzo, Speziale, Prosenik, Roggia. Allenatore: Dolcetti.

Juventus: Branescu, Untersee, Guano (70′ Garcia), Rubin, Belfasti, Chisbah, Appelt, Ruggiero (61′ De Silvestro), Beltrame, Spinazzola, Libertazzi (61′ Padovan). A disposizione: Sluga, Carfora, Liviero, Schiavone. Allenatore: Baroni.

Arbitro: Sacchi di Macerata

Ammoniti: Bertoni (M), Beltrame (J), Libertazzi (J), Guano (J), Untersee (J), Garcia (J), Ely (M)

Scritto da il 3 giu 2012 . Registrato sotto In evidenza, News, Primavera .

TI POTREBBERO INTERESSARE

 

Sondaggio

Calciomercato, la Juventus deve scegliere tra Morata e Balotelli. Voi chi preferireste?

View Results

Loading ... Loading ...

CJ sul tuo smartphone

LA VIGNETTA

Social Network