Le pagelle di Juventus-Roma

Ecco a voi le pagelle di Juventus-Roma, quarto di finale di Coppa Italia

DIFESA: 5

Sarà magari per colpa del fatto che alcuni dei componenti del settore difensivo non giocano sempre insieme, ma la prestazione del pacchetto arretrato bianconero non raggiunge assolutamente la sufficienza. Su entrambi i gol della Roma le colpe dei singoli sono evidenti, sottotono anche la prestazione di Storari stavolta

Storari: 5,5

Risente eccome del ritorno di Buffon, e palesa le sue difficoltà fin dalle prime battute di gioco, respingendo goffamente un velleitario tentativo di Vucinc sul quale Simplicio non riesce a intervenire. Sul gol dell’attaccante montenegrino la sua posizione è tutt’altro che impeccabile. Si riscatta parzialmente con un gran parata su colpo di testa di Mexes

Motta: 4

Un terzino che non spinge nè copre. Sul gol di Vucinic è assente ingiustificato. La cosa migliore della sua serata è l’uscita dal campo

Bonucci: 6-

Non impeccabile l’ex barese, continua di tanto in tanto a perdersi in rischiosissimi possesso-palla in zona ad alto rischio. Lotta contro grandi giocatori però e il suo impegno non manca mai. Anche in fase offensiva

Chiellini: 6,5

Tra i pochi a giocar bene anche in questa serata negativa. Lotta contro tutto e tutti. Non basta però

Grygera: 5,5

Voto di stima. Dirottato a sinistra per esigenze tecniche, il difensore ex Ajax manifesta tutto il suo disagio contro i suoi dirimpettai. Leggermente meglio quando viene spostato sulla fascia opposta, ma la sua prestazione rimane comunque sotto la sufficienza

Grosso: sv

Entra per sostituire l’inguardabile Motta, ma non riesce assolutamente a farsi notare. Quantomeno non fa danni

CENTROCAMPO: 5.5

I due con i piedi buoni della mediana bianconera ( Aquilani e Marchisio, ndr) rimangono in panchina, insieme al rientrante Felipe Melo gioca quindi Sissoko. Il risultato di questa scelta è una manovra praticamente nulla per le vie centrali, con conseguente spostamento del (ipotetico) gioco sulle fasce. Ma Martinez è ancora convalescente e Pepe non è nella sua miglior serata, malgrado l’impegno sempre costante. Più vivacità dopo l’ingresso di Krasic, ma è tutto vano

Martinez: 5

Il Malaka è uno degli uomini in grado di poter accendere la luce nel gioco bianconero, ma lo fa troppo ad intermittenza. Unica attenuante è il lungo infortunio dal quale, evidentemente, non si è ancora rimesso del tutto

Sissoko: 5,5

Il maliano prova a fare il suo, ci riesce a tratti. Prova addirittura a impostare, ma non essendo un mestierante della regia preferisce occuparsi dell’interdizione. Rimane comunque lontano parente della piovra che un paio di stagioni fa incantava l’Europa

Felipe Melo: 6.5

Il brasiliano, al rientro in una gara ufficiale, avrebbe voglia di spaccare il mondo. Peccato che i suoi compagni non abbiano la stessa volontà. Quasi commovente quando lo si vede tentare aperture e serpentine

Pepe: 5,5

Non si scopre oggi che l’ala ex Udinese non ha piedi nobilissimi, ma il suo contributo in termini d’impegno non manca mai. Esce per infortunio, l’ennesimo della stagione juventina, si spera nulla di grave

Krasic: 6

Prova a dare la scossa alla squadra in evidente difficoltà psicologica. In campo ingaggia una serie di duelli con Riise e Burdisso, dai quali non sempre esce vincitore. Ma lotta e combatte fino alla fine

ATTACCO: 4

Se c’è ancora qualcuno che non è convinto che questa squadra necessiti con estrema urgenza di un attaccante, è pregato di osservare la gara di stasera per convincersi del contrario. Julio Sergio non compie nemmeno una parata. E non è esclusivo merito dei suoi difensori

Amauri: 3

Ormai non se ne può più. Il commento fatto alla pagella di Motta potrebbe essere copiato e incollato per questo giocatore mai tornato dalla crociera della famosa campagna pubblicitaria. Se non fosse per il fatto che oltre ad aver completamente disimparato a giocare a calcio, questo calciatore guadagna 4 milioni netti a stagione. Imbarazzante

Del Piero: 6-

Prova a sbattersi per tutta la partita il capitano dei bianconeri, ma la testa e le gambe non sono quelle dei giorni migliori. Nonostante tutto, nel finale si guadagna un sacrosanto rigore, che l’arbitro Damato di Barletta decide di non concedere

Iaquinta: 5

Nella mezzora in cui rimane in campo gli riesce una sola spizzata. Ovviamente troppo poco. Ha come parziale attenuante la lung inattività dalla quale viene. Il popolo juventino si augura che prima di scendere in campo stasera sia passato da Lourdes a farsi benedire, affinchè questa continua serie di infortuni termini presto

Delneri: 5

Il materiale umano disponibile è sempre meno e qualitativamente rivedibile, lui però schiera una squadra non all’altezza delle attese e priva di un qualsiasi faro di gioco. La mancanza di grinta e cattiveria dei giocatori in campo però, è tutta colpa sua. Ma va detto che se l’arbitro concede il penalty per l’atterramento di Del Piero, a quest’ora la Juve stava giocando i tempi supplementari e magari riusciva pure ad agguantare le semifinali

Scritto da il 27 gen 2011 . Registrato sotto Coppa Italia 2010/2011, Juve VS..., News .

TI POTREBBERO INTERESSARE

 

Sondaggio

Come completare il mercato in entrata?

View Results

Loading ... Loading ...

CJ sul tuo smartphone

LA VIGNETTA

Social Network