Luciano Moggi torna all’attacco! L’ex Direttore Generale, gli ex arbitri Massimo De Santis e Paolo Bertini, l’ex designatore Pierluigi Pairetto e l’ex assistente Ceniccola hanno infatti presentato un esposto alla Procura di Roma, contro coloro i quali hanno svolto l’investigazione ai tempi di calciopoli.

Nello specifico, viene chiesta un’indagine per verificare se alcuni tra gli investigatori si siano resi colpevoli di reati come abuso d’ufficio, falso ideologico in atto pubblico e falsa testimonianza. All’esposto sono state allegate informative di polizia giudiziaria ed alcune dichiarazioni fatte durante il processo di Napoli.

In particolare, si fa grande affidamento al giallo del video, presunto alterato, relativo al sorteggio del 13 maggio 2005, e alla testimonianza di Auricchio in quel di Napoli. Luciano Moggi dunque non si arrende, dimostrando di voler andare fino in fondo alla vicenda di calciopoli.

Intanto, più o meno contemporaneamente, la Procura regionale della Corte dei Conti, ha fatto richiesta di risarcimento pari a 120 milioni di euro agli ex tesserati Figc coinvolti in calciopoli. La richiesta in questione è stata fatta per”danno d’immagine”, e coinvolge numerosi personaggi come Pairetto, Bergamo, De Santis e l’ex presidente della Federcalcio, Innocenzo Mazzini ma non, ovviamente, Moggi. La sentenza è attesa entro fine estate.