Nicchi, presidente dell’Associazione italiana arbitri, interviene severamente e con decisione sulle ripetute polemiche del Milan e del suo allenatore Allegri sul caso Muntari. L’episodio del goal non convalidato al centrocampista rossonero in occasione dell’ultimo Milan-Juventus, è stato già trattato e il presidente dell’AIA invita ad andare avanti. Il rischio per Nicchi – e, francamente anche per noi – è quello di cadere nel patetico.

Queste battute - ha detto Nicchi riferendosi all’episodio incriminato – cominciano a stufare la genteIl campionato è uno dei più belli degli ultimi anni. Però penso che sia giunta l’ora di smetterla con queste battute, a furia di insistere sta diventando un po’ pateticoUn minuto dopo quell’errore noi lo abbiamo riconosciuto subito. Cosa dobbiamo fare di più?

Di più, forse, Nicchi avrebbe potuto ricordare che in quella partita non ci fu un solo errore. In quel match l’arbitro non convalidò un goal regolare a Matri, e non espulse Mexes nell’occasione del colpo proibito a Borriello.

Ma la soluzione migliore – e qui concordiamo con Nicchi – è sicuramente quella di andare avanti.